L’obiettivo della prima visita è quello di comprendere stato di nutrizione, stato di salute, abitudini alimentari e necessità dell’individuo che ho di fronte, in modo da poter elaborare un piano nutrizionale ottimale e altamente personalizzato.

Per raccogliere tutte le informazioni la visita inizia con una minuziosa “intervista”. Allo stesso scopo occasione della prima visita sarebbe opportuno portare con sé un diario alimentare (scaricabile nell’apposita sezione) dei giorni precedenti la visita, per lasciare un quadro più chiaro di quelle che sono le abitudini alimentari.

Dopo l’anamnesi si passa a rilevare mediante strumentazione professionale i dati antropometrici: peso, altezza, circonferenze e soprattutto Valutazione della Composizione Corporea, per la quale sarà necessario distendersi e “spogliare” il piede destro (è opportuno evitare pertanto di indossare le calze).

I risultati degli esami effettuati vengono in seguito analizzati per poi essere consegnati insieme al piano dietetico personalizzato. A qualche giorno di distanza dalla prima visita ci sarà infatti un secondo incontro (gratuito), per la consegna della dieta con relativa spiegazione.